L’articolo è pensato come un avviso per le famiglie degli alunni.